Ok
Vi informiamo che il nostro negozio online utilizza i cookies e non salva nessun dato personale automaticamente, ad eccezione delle informazioni contenute nei cookies.
Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.
Dolce sardo Arborea

Dolce sardo Arborea

Condividi

Il Dolce Sardo è il prodotto tipico sardo ideale per chi si approccia in genere con qualche reticenza al mondo dei formaggi. Si tratta infatti di un formaggio vaccino dal sapore molto delicato, in cui quegli aromi talvolta nauseanti dei prodotti caseari sono completamente neutralizzati. Inoltre non deve essere consumato necessariamente in purezza, perché grazie alla sua pasta morbida filante può essere impiegato come ingrediente di molti primi e secondi piatti.

Il formaggio Dolce Sardo di Arborea si presenta in piccole forme che possono essere consumate in famiglia in brevissimo tempo; per questo è il prodotto perfetto per chi fa raro uso di formaggi a tavola e un ottimo alleato per le mamme che desiderano sviluppare il gusto dei propri bambini in maniera gradevole e progressiva.

Storia, caratteristiche e zona di produzione del Dolce Sardo di Arborea

Come suggerito dal nome, la produzione del Dolce sardo (scritto talvolta con grafia unita Dolcesardo) è legata principalmente al piccolo centro di Arborea, in provincia di Oristano, e alla cooperativa 3A “Aziende Alimentari Associate”, che ha iniziato per prima nel 1937. Da qui tuttavia la produzione si è gradatamente estesa ad altre zone, assumendo caratteristiche leggermente diverse: le varietà più rilevanti sono quelle del dolce Tirso e del Maristella.

Tornando alla versione “originale”, questo formaggio vaccino viene prodotto a partire da latte intero pastorizzato a temperature piuttosto elevate. Successivamente la pasta viene inoculata con fermenti lattici e caglio, dunque lasciata a mollo in stampi immersi in acqua salata. Questo procedimento conferisce al formaggio Dolce sardo quel profilo spiccatamente salino per cui si contraddistingue.

In seguito al raffreddamento la pasta, compatta e morbida, presenta una forma rotonda regolare e un peso che non supera in genere gli 1,3 kg. Sulla tavola arriva al consumatore in piccole caciotte rotonde del diametro di circa 15 cm, alte 7, con crosta molto sottile che tuttavia è consigliabile rimuovere prima di consumare il formaggio (a causa della presenza di additivi).

Casu e vino: gli abbinamenti enogastronomici del Dolce Sardo di Arborea

Sebbene il Dolcesardo presenti un profilo salino abbastanza marcato, questo non risulta prevalente e rende dunque il formaggio adatto a essere impiegato in numerose preparazioni di cucina moderna e tradizionale. La pasta filante, infatti, lo rende un perfetto ingrediente di paste, rollé di carne, verdure ripiene e, allo stesso tempo, per essere consumato in semplicità a fine pasto insieme a un boccone di pane. Un formaggio versatile che piace anche ai più piccoli ed è ricco di proprietà nutritive.

La regola, ovviamente, come per tutti i formaggi dolciastri e aromatici dal sapore lieve, è di non sovrastare questo sapore accompagnandolo a pietanze troppo “forti”. Tale regola si applica anche agli abbinamenti vinicoli: un buon accompagnamento per il Dolce sardo di Arborea sono dunque i vini rosé o bianchi che tengano conto della delicatezza del formaggio, non sovrastandola.

Rivoluziona il modo di concepire l'aperitivo e sorprendi i tuoi clienti con l'AperiKit di Sardinia Food District: prodotti biologici a filiera corta 100% sardi, con packaging che strizzano l'occhio anche ai più giovani.

Scopri tutti i prodotti e le varianti!

Lavori nel settore Ho.Re.Ca.?

Scopri le nostre proposte per la ristorazione.

Scroll