Ok
Vi informiamo che il nostro negozio online utilizza i cookies e non salva nessun dato personale automaticamente, ad eccezione delle informazioni contenute nei cookies.
Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.
Pecorino romano

Pecorino romano DOP

Condividi

10 Oggetti

Il pecorino romano è un formaggio che non ha bisogno di presentazioni: il suo colore avorio, la sua tipica pasta semicotta compatta, finemente occhiata, ma soprattutto il suo sapore forte sono noti a tutti. Ricco di aromi, così sapido da risultare quasi piccante con il procedere della stagionatura, a discapito del nome il pecorino romano è un formaggio DOP prodotto in Sardegna da oltre 2000 anni.

È un formaggio pecorino dagli elevati valori proteici, indicatissimo per reintegrare le energie dopo un allenamento faticoso. Una volta stagionato può essere consumato, con moderazione, anche dagli intolleranti al lattosio. Un vero re della tavola, utilizzabile per dare una nota briosa a primi e secondi piatti o da gustare al naturale, alla fine del pasto così come rompidigiuno.

17,00 €
  • 800 gr
  • 1,6 kg

Storia, caratteristiche e zona di produzione del Pecorino Romano DOP

Il nome, certamente, è fuorviante. Ma il pecorino romano, formaggio DOP rinomato in tutta Italia e all’estero, è prodotto per il 95% in Sardegna ed è proprio la Sardegna, assieme al Lazio e alla provincia toscana di Grosseto, a rappresentare l’unica zona ufficiale di produzione di questa straordinaria eccellenza del panorama caseario italiano.

Furono gli antichi romani a individuare nei pascoli e nelle pecore sarde le risorse ideali per la produzione di questo formaggio ovino. Da allora la produzione si è evoluta integrando tecniche di conservazione che permettono di esaltare ancora di più le caratteristiche organolettiche del pecorino romano: innanzitutto la spiccata sapidità, conferita dalla fase di salagione finale, poi la consistenza compatta, infine la sua ricchezza di aromi.

È un formaggio a pasta dura che si mantiene a lungo proprio grazie all’abbondanza di sale e che, anzi, guadagna ancora più aromi con l’evolversi della stagionatura. Sardinia Food District lo presenta in forme incise con il logo regolamentare del Pecorino Romano, con numero di casello, mese e anno di produzione.

Casu e vino: gli abbinamenti enogastromici del Pecorino Romano DOP

In cucina il pecorino romano dimostra una grande flessibilità: ci si può davvero sbizzarrire utilizzandolo come tocco finale sui piatti della tradizione laziale e sarda, come la pasta alla gricia o gli gnocchetti alle fave. È anche un perfetto ripieno di gnocchi e ravioli e un ingrediente fondamentale in secondi piatti di verdure, legumi, sformati, uova e carpacci. Sostituibile al parmigiano per la preparazione del pesto.

Al pecorino romano DOP si addicono vini rossi forti e persistenti, ma senza esagerare con i tannini che lascerebbero la bocca eccessivamente asciutta. Fra i vini sardi si consiglia il cagliaritano Carignano del Sulcis rosso, vinoso e sapido, mentre fra i vini laziali un buon abbinamento può essere il Cesanese del Piglio, caratterizzato da note leggermente amarognole. In alternativa, un toscano: il delizioso Brunello di Montalcino.

Rivoluziona il modo di concepire l'aperitivo e sorprendi i tuoi clienti con l'AperiKit di Sardinia Food District: prodotti biologici a filiera corta 100% sardi, con packaging che strizzano l'occhio anche ai più giovani.

Scopri tutti i prodotti e le varianti!

Lavori nel settore Ho.Re.Ca.?

Scopri le nostre proposte per la ristorazione.

Scroll