Ok
Vi informiamo che il nostro negozio online utilizza i cookies e non salva nessun dato personale automaticamente, ad eccezione delle informazioni contenute nei cookies.
Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.
Casizolu del Montiferru

Casizolu del Montiferru

Condividi

10 Oggetti

Alla vista come al palato, il Casizolu del Montiferru presenta un profilo davvero originale: la sua forma a peretta racchiude infatti sfumature erbacee persistenti, cui fa da sfondo un morbido sentore di latticello e, per i palati più fini, una leggera ventata finale di mandorle (dovuta all’uso di caglio vegetale durante la produzione). Si tratta di un formaggio vaccino Presidio Slow Food nella cui produzione vengono impiegate tecniche tradizionali che sono prerogativa unica del Casizolu.

È un formaggio a pasta filata prodotto nella provincia di Oristano con latte di vacca sarda; è legato ad antica e difficile produzione, motivo per cui è tutelato da diverse istituzioni che mirano a evitarne l’estinzione. Con la stagionatura accentua sapidità e piccantezza, aumentando anche il contrappunto erbaceo che lo rende così speciale. Un formaggio di produzione familiare difficile da reperire, ma che potrete avere subito sulla vostra tavola grazie a Sardinia Food District!

20,20 €
  • 1 Kg (intero fresco)
  • 2,1 Kg (intero stagionato min. 30gg)

Storia, caratteristiche e zone di produzione del Casizolu del Montiferru

Le prime testimonianze della produzione del Casizolu risalgono a diverse centinaia di anni fa,all’incirca al XIV secolo dopo Cristo. Tradizionalmente è sempre stato un formaggio legato al lavoro femminile, perché erano soprattutto le donne a occuparsi della sua produzione, che richiedeva molto tempo e molte energie che gli uomini non potevano o erano impossibilitati a dedicargli.

La prima difficoltà era ed è tutt’oggi costituita dal fatto che il latte utilizzato per il Casizolu del Montiferru proviene da allevamenti di capi bruno-sardi e sardo-modicani tipicamente poco produttivi. È l’alimentazione di queste vacche, allevate allo stato brado in territori ancora incontaminati, a conferire quella speciale sinfonia di erbe e sentori di bosco al formaggio. Da questo stesso latte si ottiene anche un altro formaggio tipico sardo, la Fresa.

La seconda grande difficoltà posta dal Casizolu del Montiferru è che per lavorarlo è necessario passare molte ore con le mani immerse nel siero caldo, procedendo a effettuare diversi campioni di pasta a brevi intervalli, per molte ore di fila, finché la cagliata non raggiunge la filatura corretta. Anche la stiratura avviene a mano, con l’aiuto di una spatola che serve per conferire al formaggio la caratteristica forma a pera. Una fase molto delicata che richiede molto tempo e attenzione e che determina l’unicità di sapori di questo formaggio di vacca.

Casu e vino: abbinamenti enogastronomici del Casizolu del Montiferru

Il Casizolu del Montiferru è principalmente un formaggio da tavola, ma viene utilizzato anche per i primi e secondi piatti della tradizione, come la zuppa di formaggio alla gallurese. Con la sua pasta grassa e fondente, però, si adatta perfettamente soprattutto alla preparazione delle sebadas, un tipico dolce sardo.

Consumato in purezza, il Casizolu richiede di essere abbinato a vini bianchi fruttati oppure rossi di bassa gradazione e poco corposi. Con il procedere della stagionatura si consiglia tuttavia di abbinare la degustazione del formaggio a un buon calice di vino rosso corposo.

Rivoluziona il modo di concepire l'aperitivo e sorprendi i tuoi clienti con l'AperiKit di Sardinia Food District: prodotti biologici a filiera corta 100% sardi, con packaging che strizzano l'occhio anche ai più giovani.

Scopri tutti i prodotti e le varianti!

Lavori nel settore Ho.Re.Ca.?

Scopri le nostre proposte per la ristorazione.

Scroll