Ok
Vi informiamo che il nostro negozio online utilizza i cookies e non salva nessun dato personale automaticamente, ad eccezione delle informazioni contenute nei cookies.
Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.
Gioddu

Gioddu

Condividi

6 Oggetti

Identico allo yogurt nella lavorazione, il Gioddu se ne discosta tuttavia per l’intensità acidula molto più marcata dei sapori, la consistenza più cremosa e, dietro le quinte, l’utilizzo di latte di capra o pecora e fermenti particolari. Il Gioddu è l’unico tipo di latte fermentato prodotto in Italia, contrariamente a quanto avviene a diverse latitudini, ad esempio nell’est asiatico ed europeo, dove il kefir, un prodotto molto simile al Gioddu, è ampiamente conosciuto e apprezzato.

Il Gioddu fa parte dei prodotti tipici sardi insigniti dell’etichetta P.A.T.; lodato soprattutto per l’elevata quantità di fermenti lattici vivi, stimola la regolarità dell’intestino ed è facilmente digeribile. Non a caso si dice che per gli antichi pastori fosse un vero e proprio elisir di salute: è forse questo il segreto della longevità del popolo sardo? Non resta che provare! 

4,90 €
  • Conf. da 500 gr. (Ovino)
  • Conf. da 500 gr. (Caprino)

Storia, caratteristiche e zona di produzione del Gioddu

Diversamente dallo yogurt classico, il Gioddu viene prodotto con latte di pecora o capra, filtrato, bollito e infine inoculato con un prelievo del Gioddu preparato precedentemente. Lo si conosce infatti anche come mezzoradu o meciuratu, vale a dire migliorato, perché viene prodotto a partire da una “madre” e non da un fermento qualunque. O forse perché, più semplicemente, aggiunge qualcosa in più al semplice latte ovino. Il risultato è un prodotto cremoso, leggermente frizzantino e spiccatamente acidulo.

Proprio come il lievito madre, è un prodotto che si riproduce potenzialmente all’infinito, quindi è considerato una vera e propria tradizione da tramandare di generazione in generazione. Ma l’apparente semplicità nasconde in realtà una straordinaria complessità: il Gioddu è sì un alimento “casalingo”, parte di un dizionario alimentare affettivo comune a tutti i sardi, ma cambiamenti impercettibili nelle condizioni dell’ambiente circostante possono modificare radicalmente l’esito della fermentazione e, di conseguenza, il sapore del prodotto finale.

In commercio esistono imitazioni non autentiche del Gioddu che ne portano impropriamente il nome, ma non sono in realtà altro che yogurt realizzati con latte di capra, nella cui produzione vengono usati gli stessi fermenti delle produzioni industriali. Per questo il Gioddu è al centro di un progetto del Presidio Slow Food, l’Arca del Gusto, che mira a proteggere le piccole produzioni agroalimentari locali dai rischi dell’omologazione industriale.

Casu e vino: gli abbinamenti enogastromici del Gioddu

Il Gioddu è un prodotto adatto a tutte le stagioni: il latte fermentato può essere mangiato caldo e corroborante d’inverno, così come fresco e frizzantino d’estate. In genere viene consumato al naturale, ma aggiungendo una marmellata di fichi o miele di corbezzolo può diventare un magnifico, ricchissimo dessert.

Un’idea sofisticata per gustare il Gioddu potrebbe essere invece quella di utilizzarlo in un’insalatina fresca di avocado e gamberi. Se però preferite rimanere fedeli alla tradizione, vi consigliamo di consumarlo in purezza, magari aiutandovi con un cucchiaio di corno di muflone come usavano i pastori ai tempi che furono. Ma se avete a disposizione soltanto comuni cucchiaini non preoccupatevi: il gusto non cambia, garantito da Sardinia Food District!

Rivoluziona il modo di concepire l'aperitivo e sorprendi i tuoi clienti con l'AperiKit di Sardinia Food District: prodotti biologici a filiera corta 100% sardi, con packaging che strizzano l'occhio anche ai più giovani.

Scopri tutti i prodotti e le varianti!

Lavori nel settore Ho.Re.Ca.?

Scopri le nostre proposte per la ristorazione.

Scroll