Ok
Vi informiamo che il nostro negozio online utilizza i cookies e non salva nessun dato personale automaticamente, ad eccezione delle informazioni contenute nei cookies.
Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Pizza gourmet: come usare i formaggi sardi al posto della mozzarella

Pizza gourmet: come usare i formaggi sardi al posto della mozzarella

Pizza sottile o spessa? Questa semplice domanda racchiude in sé un dilemma esistenziale in grado di mandare in fumo amicizie trentennali e scatenare faide familiari peggiori di quelle che solo una partita a Monopoli sa fare. So che anche tu, che ci stai leggendo in questo momento, stai pensando a tutte le volte in cui alla domanda “vieni anche tu alla pizzata?”, posta dall’amico che festeggia gli anni in una pizzeria che non conosci, l’hai presa alla larga inventando fantomatici possibili impegni per avere il tempo di indagare su TripAdvisor se, in quella pizzeria, la pizza la facessero alta o sottile, biscottata o morbida. Ebbene, sappi che non sei solo: anche chi ti scrive in questo momento condivide la tua stessa psicosi. 

Pizza gourmet: le ricette dei grandi chef

Partiamo dal concetto che “pizza gourmet” significa qualcosa di molto preciso: si tratta di una versione condensata, nella forma e nel sapore, del prodotto da forno più amato d’Italia. Da una parte, dunque, gli ingredienti: una lunga lievitazione, tassativamente con lievito madre, farine nobili, formaggi artigianali e verdure a km 0 compongono la base imprescindibile di una pizza gourmet. Dall’altra parte c’è la forma, perché anche l’occhio, si sa, vuole la sua parte: la pizza gourmet è presentata a spicchi conditi singolarmente, è soffice, con una crosta leggermente croccante, alta e bianca. La pizza gourmet presuppone una degustazione equilibrata e consapevole di ciò che sta dietro all’abbinamento di determinati ingredienti, ma non cambia la prospettiva sociale di condivisione che fa da trait d’union a tutti gli esponenti del genere pizza, dal plebeius al patricius. Le migliori materie prime e tecniche sopraffine di lievitazione e cottura si condensano in un boccone delizioso in grado di unire i pizzofili a tutte le latitudini. E soddisfare la voglia di mangiare con le mani che li accomuna tutti.

Preparare un apericena gourmet in casa: 3 idee a base di formaggi sardi

Tutta la cucina d’autore e gourmet nasce in fondo dall’intento di promuovere prodotti della propria terra di origine: in questo senso, quindi, anche un semplice spicchio di pizza è un diario di viaggio personale, che attraverso la riscoperta o la celebrazione delle proprie radici, degli ingredienti o delle ricette che hanno scandito i momenti topici della propria vita, diventa il diario di viaggio universale condiviso da persone lontane nello spazio, nel tempo e nelle esperienze. Senza volerci spacciare per chef 3 stelle, abbiamo voluto dare anche noi il nostro contributo a questo diario di viaggio universale, proponendo l’uso di alcuni formaggi sardi fra quelli in vendita nella nostra bottega online per preparare un apericena casalingo informale, ma non privo di charme, a base di pizze gourmet, da proporre in luogo del classico tagliere di formaggi. Ecco dunque la nostra scala reale:

  1. 1. Pizza con Bonassai: la consistenza mantecata della pasta del Bonassai lo rende perfetto per essere usato al posto dei formaggi freschi più comuni. Grigliandolo leggermente o semplicemente adagiandolo sulla focaccia calda di forno, la sua pasta grassa si scioglierà leggermente ottenendo una base cremosa dal contrappunto acidulo: potremo guarnire questa base con una crema di porri che richiamerà le note pungenti del formaggio e una granella di pistacchi per completare il tutto.
  2. 2. Pizza con Dolce Sardo Arborea: la pizza gourmet che vi proponiamo in questo caso ha davvero tutto: il sapido, seppur non invadente, del formaggio vaccino si abbina alla croccantezza della guarnitura di capperi fritti e al retrogusto amarognolo conferito dagli asparagi selvatici. Le foglioline di menta, da utilizzare per guarnire lo spicchio di pizza, stemperano invece il sapore complessivo invogliando a un assaggio ulteriore.
  3. 3. Pizza con Ricotta di capra fresca: parliamo qui di un formaggio che non ha niente da spartire con la ricotta di produzione industriale, così insapore da risultare priva di significato se non in accompagnamento a pane e affettato. La ricotta fresca di produzione artigianale, invece, è granulosa e ricca di sapore e quella di capra, in special modo, è in grado di far arricciare la lingua in un brivido di piacere. Ecco che allora la ricotta di capra può diventare un sostituto più che onorevole della mozzarella di bufala: ugualmente o forse più pungente, dal sapore deciso ed erbaceo, può guarnire in modo splendido uno spicchio di pizza gourmet, da spolverare poi con pomodori secchi tritati e guarnire con finocchio fresco per addolcire la sapidità globale. Una rivisitazione rivoluzionaria della classica margherita.
  4. 4. Pizza con Biancospino: scaldato rapidamente sulla griglia e poi adagiato sulla fetta di pizza bianca tiepida, il Biancospino sprigiona tutti i sentori muffati tipici dei formaggi a crosta fiorita. Creiamo con questo formaggio una perfetta pizza gourmet montanara guarnendolo con una tagliata sottile di Cardolinu de murdegu e apostrofandolo con foglie di cicoria: entrambi, sia i funghi che la verdura, scottati appena in padella in modo da richiamare il sentore grigliato del formaggio.
  5. 5. Pizza con Pecorino Pepato: questo formaggio di pecora ci offre invece uno spunto interessante per chiudere in dolcezza il nostro apericena a base di formaggi sardi. Il nostro dessert di bacche nere abbina, al pepe in grani presente nella pasta dura del pecorino Pepato, la nota selvaggia delle bacche di mirto, presentate in forma di composta e firmate da un filo di miele così da addolcire il sapore pungente del formaggio. Un bocconcino sollazzevole in grado di convincere anche i più recidivi: mica pizza e fichi!

E tu? Hai già provato le nostre ricette o vuoi proporci la tua pizza gourmet in stile sardo? Inviaci le tue foto accompagnate da una breve descrizione, via mail o Messenger, per vederle pubblicate sul nostro canale Facebook!

Scopri la nostra top 5 di formaggi sardi per preparare pizze gourmet:

Bonassai, formaggio vaccino Biancospino, formaggio di capra Dolce Sardo Arborea, formaggio dolce vaccino Ricotta artigianale di capra sarda Pecorino sardo con aggiunta di grani di pepe
Scroll